SEQUESTRO PENALE FALSO O FALLACE “MADE IN”

SEQUESTRO PENALE FALSO O FALLACE “MADE IN”


descrizione del progetto

L’Agenzia delle Dogane di Ancona e la GdF di Ancona effettuano 9 sequestri di merce proveniente dall’estremo oriente, contestando l’ingannevolezza della scritta apposta sulle confezioni

In tema di diritto industriale e diritto penale, gli Avvocati dello Studio Legale Torresi & Associati hanno assistito una società con sede nella provincia di Fermo che ha subito numerosi sequestri di merce importata dalla Cina nell’arco dei primi mesi dell’anno 2020.

Con l’assistenza degli Avvocati e la collaborazione della società, la merce è stata tutta regolarizzata e rimessa in commercio in tempi brevissimi (circa 10 giorni da ciascun sequestro). In questo modo la società ha evitato annullamenti di ordini e addebiti di penali.

La scritta contestata conteneva le parole “produced and distribuited by …”. In alcuni casi, il sequestro non è stato convalidato considerata la presenza della scritta “Made in Cina” in altre parti del prodotto, in altri casi, nonostante la scritta, il sequestro è stato convalidato.

In materia di false o fallaci indicazioni, nonché in caso di utilizzo di marchi che possono ingannare il consumatore sull’origine o provenienza della merce, è opportuna una preventiva consulenza legale al fine di evitare il blocco alla dogana della merce e conseguenti ritardi di consegna.